Le associazioni S.E.A. sono apolitiche e apartitiche, hanno struttura democratica, non hanno fini di lucro e fondano il proprio impegno su principi del volontariato come servizio gratuito e disinteressato, senza alcuna discriminazione nei confronti delle persone sole e in difficoltà, promuovendo attraverso il servizio concreto una reale sensibilizzazione ed una mentalità di accoglienza e di disponibilità verso il disagio. Le principali attività riguardano gli anziani in difficoltà

La dinamica demografica pone l’Italia fra i paesi con la più alta percentuale di anziani.

Accanto agli indubbi progressi che hanno permesso un allungamento così consistente della vita, maggior benessere, rimane aperta la sfida per avere una aspettativa di vita sana, con politiche sociali che promuovano un reddito dignitoso, la qualità dell’abitare, la possibilità di muoversi, proposte culturali, sportive, ricreative, più cura di sé, in una parola più (qualità della) vita.

Infatti, accanto al benessere ci sono varie forme di disagio, la solitudine prima di tutto, per il venir meno delle reti familiari, dovuta alla trasformazione della famiglia.

Il volontario SEA si affianca a queste persone in difficoltà, sofferenti, con scarsa autonomia per

  • aiutarle ad affrontare i problemi della quotidianità, dai più semplici, ai più complessi, dagli aiuti materiali, agli aiuti altrettanto importanti di tipo psicologico, spirituale, che danno senso alla vita
  • rispondere ai bisogni di stima, di relazione, di autorealizzazione.

Questo permette alle persone di sentirsi soggetto, perché vengono valorizzate le risorse personali e sociali, gli interessi, le amicizie, i desideri. Occorre aiutare gli anziani a rimanere il più a lungo possibile presso il proprio domicilio, poiché la casa è lo spazio privato per eccellenza, è luogo dei ricordi, della memoria, dell’identità.